Verifica di impianti di messa a terra (impianti alimentati fino a 1000 V)

In ambito della Bassa tensione, la protezione contro i contatti indiretti può essere effettuata su un impianto o parte di esso, in uno dei modi seguenti:
1. Per interruzione automatica dell’alimentazione (Art. 413.1 – CEI 64-8);
2. Mediante componenti elettrici di classe II o con isolamento equivalente (Art. 413.2 – CEI 64-8);
3. Mediante luoghi non conduttori (Art. 413.3 – CEI 64-8);
4. Mediante collegamento equipotenziale locale non connesso a terra (Art. 413.4 – CEI 64-8);
5. Mediante separazione elettrica (Art. 413.5 – CEI 64-8);

La verifica di un impianto di messa a terra di impianti alimentati fino a 1000V, comprende tutte quelle attività dettate dalle Norme CEI vigenti riguardanti le prescrizione di salvaguardia delle persone da pericoli derivanti da contatti indiretti con parti in tensione potenzialmente pericolose.

Tali attività sono:
A) Esame a vista (Art.61.2 – CEI 64-8);
B) Prova della continuità dei conduttori (Art. 61.3.2 – CEI 64-8);
C) Verifica della separazione dei circuiti (Art 61.3.4 – CEI 64-8);
D) Misura della resistenza di isolamento dei pavimenti e delle pareti (Art. 61.3.5 – CEI 64-8);
E) Misura della resistenza di terra (Art. 61.3.6.2 – CEI 64-8);
F) Misura dell’impedenza dell’anello di guasto (Art. 61.3.6.3 – CEI 64-8);
G) Misura della corrente di primo guasto a terra per sistemi IT (Art. 61.3.6.1 c – CEI 64-8);
H) Verifica del funzionamento dei dispositivi a corrente differenziale (Art. 61.3.7 – CEI 64-8)

Per ciascun modo di protezione di cui sopra, si devono effettuare le misure e/o prove indicate nel seguente ELENCO:

Modi di protezione (misure/prove)

  1. Per interruzione automatica dell’alimentazione (A-B-E-F-H)
  2. Mediante componenti elettrici di classe II o con isolamento equivalente (A)
  3. Mediante luoghi non conduttori (A-D)
  4. Mediante collegamento equipotenziale locale non connesso a terra (A-B)
  5. Mediante separazione elettrica (A-B-C-E-F-G-H)